Segregazione e schiavitù, un altro ciclo del Caffè Letterario

 icon-coffee  Caffè letterario: Ciclo segregazione e schiavitù

Comincia un nuovo ciclo di appuntamenti del Caffè Letterario di SpazioAnteprima, dedicato ai libri che affrontano il delicato argomento della segregazione e della Schiavitù..

 

lunedì 16 maggio: IL BUIO OLTRE LA SIEPE, di Harper Lee

In una cittadina del “profondo” Sud degli Stati Uniti l’onesto avvocato Atticus Finch è incaricato della difesa d’ufficio di un “negro” accusato di violenza carnale; riuscirà a dimostrarne l’innocenza, ma l’uomo sarà ugualmente condannato a morte.
La vicenda, che è solo l’episodio centrale del romanzo, è raccontata dalla piccola Scout, la figlia di Atticus, un Huckleberry in gonnella, che scandalizza le signore con un linguaggio non proprio ortodosso, testimone e protagonista di fatti che nella loro atrocità e violenza non riescono mai a essere più grandi di lei.
Nel suo raccontare lieve e veloce, ironico e pietoso, rivive il mondo dell’infanzia che è un po’ di tutti noi, con i suoi miti, le sue emozioni, le sue scoperte, in pagine di grande rigore stilistico e condotte con bravura eccezionale.

lunedì 30 maggio: 12 ANNI SCHIAVO, di Northup Solomon

Solomon Northup, un uomo nato libero, fu rapito a Washington nel 1841 e poi ridotto in schiavitù per dodici, interminabili anni.
In queste memorie, pubblicate per la prima volta nel 1853, troviamo tutta la sua storia: catturato con l’inganno a Washington da due mercanti che fingevano di essere interessati alle sue doti di violinista, venne drogato, legato e trascinato al mercato degli schiavi. Lì fu subito minacciato: se avesse rivelato di essere nato libero, sarebbe stato ucciso. Iniziarono così dodici anni di schiavitù, di violenze, brutalità e sofferenze senza fine. Capì che gli schiavi valevano meno del bestiame: potevano essere picchiati, costretti a lavori massacranti, potevano morire nella completa indifferenza.Lui stesso venne assalito con un’ascia, minacciato di morte, fu costretto a uccidere per salvarsi. Poté vivere sulla sua pelle una delle pagine più nere della storia d’America, la piaga purulenta nascosta dietro la splendente vetrina del Paese che cresceva e abbatteva ogni confine. Persino il Campidoglio, il massimo monumento all’orgoglio americano, fu costruito dagli schiavi.
Poi, al culmine della disperazione, Solomon incontrò un uomo buono, un bianco che era completamente diverso dagli altri. A lui Solomon affidò una lettera per sua moglie, per farle sapere che era ancora vivo.
Ebbe inizio il lungo, doloroso processo.
E da quel momento tutto cambiò.

lunedì 13 giugno: THE HELP, di Stockett Kathryn

È l’estate del 1962 quando Eugenia “Skeeter” Phelan torna a vivere in famiglia a Jackson, in Mississippi, dopo aver frequentato l’università lontano da casa.
Skeeter è molto diversa dalle sue amiche di un tempo, già sposate e perfettamente inserite in un modello di vita borghese, e sogna in segreto di diventare scrittrice.
Aibileen è una domestica di colore. Saggia e materna, ha allevato amorevolmente uno dopo l’altro diciassette bambini bianchi, facendo le veci delle loro madri spesso assenti. Ma il destino è stato crudele con lei, portandole via il suo unico figlio.
Minny è la sua migliore amica. Bassa, grassa, con un marito violento e una piccola tribù di figli, è con ogni probabilità la donna più sfacciata e insolente di tutto il Mississippi. Cuoca straordinaria, non sa però tenere a freno la lingua e viene licenziata di continuo.
Sono gli anni in cui Bob Dylan inizia a testimoniare con le sue canzoni la protesta nascente, e il colore della pelle è ancora un ostacolo insormontabile. Nonostante ciò, Skeeter, Aibileen e Minny si ritrovano a lavorare segretamente a un progetto comune che le esporrà a gravi rischi.
Il profondo Sud degli Stati Uniti fa da cornice a questa opera prima che ruota intorno ai sentimenti, all’amicizia e alla forza che può scaturire dal sostegno reciproco.
Kathryn Stockett racconta personaggi a tutto tondo che fanno ridere, pensare e commuovere con la loro intelligenza, il loro coraggio e la loro capacità di uscire dagli schemi alla ricerca di un mondo migliore.

La discussione sarà accompagnata da tè e biscotti.

icon-clock-o Ore 21:00

icon-bullhorn Ingresso libero con tessera Fenalc (€ 5, valida per tutto il 2016)

realizzato da Buump!

Questo sito utilizza cookies di Google Analytics, cliccando su OK o proseguendo nella navigazione autorizzi l'utilizzo degli stessi. Informativa estesa

1. Cookies Per cookie si intende un file composto da una singola riga di testo che può essere memorizzato temporaneamente sui computer degli utenti web per consentire l’esplorazione sicura ed efficiente del sito e monitorarne l’ utilizzo. 2. Utilizzo di cookies analytics di Terze Parti. Il sito di SpazioAnteprima si avvale del servizio di Google Analytics che utilizza cookies tecnici e analytics necessari per il proprio funzionamento, vale a dire i seguenti: _utma (durata: 2 anni). Questo cookie è usato per determinare i visitatori unici del nostro sito ed è aggiornato ad ogni visualizzazione di pagina. _utmc (durata;: fine della sessione del browser). Questo cookie non viene più usato dal codice di tracciatura ga.js per determinare lo stato della sessione. Storicamente, questo cookie operava in congiunzione con il cookie _utmb per stabilire se avviare o no una nuova sessione per l’utente. Ancora attivo per la compatibilità retrospettiva. _utmz (durata: 6 mesi). Questo cookie archivia il tipo di riferimento usato dal visitatore per raggiungere il sito, sia con metodo diretto, un link di riferimento, un motore di ricerca, o una campagna pubblicitaria come una pubblicità o un link di un’email. È usato per calcolare il traffico del motore di ricerca, le campagne pubblicitarie e la navigazione della pagina all’interno del sito. _ga (durata: 2 anni). Questo cookie viene utilizzato per distinguere gli utenti unici assegnando un numero generato in modo casuale. E' incluso in ogni pagina del sito e viene utilizzato per creare analisi della navigazione dei visitatori del sito, dei dati di sessione e dei rapporti delle campagne. 4. Scopi I cookies sopra citati sono utilizzati per consentire l’esplorazione efficiente del sito: per determinare la sessione di navigazione e per gestire la visualizzazione del messaggio di informativa sui cookies e relativa scelta del Navigatore. Inoltre, i Dati generati dai cookies sono utilizzati dal Titolare, quale strumento di ausilio per l’attività di analisi e monitoraggio interno sul traffico generato dai Navigatori (accessi e pagine viste, in particolare), e al fine di poter apportare modifiche migliorative in termini di funzionamento, navigazione e di prestazione di eventuali servizi. I cookies di lunga durata sono utilizzati per consentire la facilitazione di navigazione e di fruizione dei servizi sul sito. Consentono al Navigatore, in un secondo accesso, di non dover inserire nuovamente dati come la username per il login. Ci aiutano a raccogliere e analizzare informazioni statistiche anonime a fini statistici e di valutazione per aiutarci a capire come gli utenti utilizzano il sito e ci aiutano a migliorare la struttura del nostro sito. 5. Responsabilità Il Titolare si impegna a utilizzare i Dati generati dai cookies esclusivamente per gli scopi sopra indicati. Il Titolare non risponde del trattamento dei Dati effettuato da Google con il sistema sopra descritto, limitandosi a prendere atto delle assicurazioni fornite dal medesimo, il quale rispetta le disposizioni relative alla protezione dei dati di ‘Safe Harbor Principles’ e partecipa al programma ‘Safe Harbor’ del Ministero Americano del Commercio. I Dati generati dai cookies circa l’utilizzo del Sito da parte del Navigatore (compreso l’indirizzo IP) sono trasmessi e depositati presso i server di Google. Per consultare l'informativa privacy della società Google, relativa al servizio Google Analytics, si consiglia di visitare il sito http://www.google.com/analytics/learn/privacy.html. Per conoscere le norme sulla privacy di Google, si invita a visitare il sito Internet http://www.google.com/intl/it/policies/privacy/. Ferme restando le obbligazioni previste dall'ordinamento nazionale a carico del Titolare, Google in qualità di titolare autonomo del trattamento, è unico ed esclusivo responsabile (civilmente e penalmente) del trattamento dei Dati mediante il suddetto sistema. 6. Rifiuto/disattivazione dei cookies Il Navigatore, per rifiutare l’utilizzo e/o disattivare i cookies di cui sopra deve: quanto ai cookies di Google Analytics, come indicato sul sito di Google al link https://support.google.com/analytics/answer/181881?hl=it, deve procedere alla modificazione della configurazione del proprio browser scaricando il componente aggiuntivo per la disattivazione del JavaScript di Google Analytics (ga.js, analytics.js, dc.js) reperibile al seguente link https://tools.google.com/dlpage/gaoptout?hl=it e procedere con la disattivazione secondo le istruzioni date da Google. Il rifiuto/disattivazione dei cookies di Google Analytics non limita in maniera significativa l’usabilità del Sito, tuttavia ostacola il Titolare nel perseguimento degli scopi di cui all’art. 4.

Chiudi